Resoconto della 109a Conferenza Permanente dei Presidenti dei CLM in Medicina e Chirurgia Roma 10 dicembre 2012

Autori: Amos Casti
Print Friendly, PDF & Email

Il Presidente aggiorna i Presidenti relativamente alle norme previste dall’ANVUR per l’accreditamento dei corsi di studio. Successivamente, assieme al Prof. Gaudio, illustra le proposte relative alla prova di ammissione al Corso di Laurea e concernenti: il voto conseguito alla maturità, la formulazione di quiz consoni e non nozionistici, il test psico-attitudunale in via sperimentale e la prova unica anticipata per poter iniziare effettivamente il corso all’1 ottobre. Seguono alcune richieste di chiarimenti ed approfondimenti.

Di grande interesse e con notevole coinvolgimento dei Presidenti, è stata la presentazione del Prof. Luca Pani sulla “Formazione in Farmacovigilanza nei Corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia”. Dopo una approfondita ed interessante discussione si delibera che l’argomento verrà poi approfondito dalla Prof. Filippelli nel prossimo incontro della Conferenza.

Il Prof. Ricciardi prospetta una “Ipotesi di collaborazione con il US National Board of Medical Examiners”; ne ricorda la storia, la diffusione, le collaborazioni, ne approfondisce lo scopo e le future possibilità. Segue discussione per chiarimenti ed approfondimenti.

Il Prof. Amoroso mostra un esempio di semeiotica pratica per valutare le abilità, utilizzando, CD, DVD, Manuale di Semeiotica Pratica assieme a griglie di valutazione per lo studente e per il docente.

La Prof. Valanzano coordina lo “Stato dell’Arte dei Gruppi di Lavoro”.

Non tutti hanno completato le loro attività e pertanto sintetizzano quanto già prodotto. Il Prof. Della Rocca, coordinatore del Gruppo di Lavoro “Valutazione e site visit di accreditamento”  illustra la sua proposta il cui scopo principale dell’attività del prossimo triennio è quello di trasformare  il Progetto Site Visit in un vero sistema di Accreditamento tra pari, consistente nello stilare, da subito,  i requisiti minimi di possibile accreditamento e le linee guida per il raggiungimento/mantenimento in tempi ragionevoli di tali requisiti in modo “sostenibile” e poi: simulare un programma di accreditamento sui dati del III esercizio; prevedere il I esercizio di un II Ciclo di site visit, più strutturato e agile, possibilmente finanziato almeno in parte; puntare ad un riconoscimento “ministeriale” del programma in termini sia di ufficializzazione dello stesso, sia di possibile strumento di valutazione della didattica relativamente alle strutture (Atenei, “Facoltà”, Dipartimenti) coinvolte. Fra i requisiti minimi vengono definiti l’organizzazione, la qualità e l’accreditamento, le risorse umane, le risorse strutturali e i servizi, la didattica, la valutazione ed il controllo degli studenti, il controllo dei corsi e dei Docenti.

La relazione della Prof. De Marinis “L’interprofessionalità come risposta unitaria e globale ai problemi di salute: obiettivi, metodologie e contesti formativi” è una  strategia per implementare la collaborazione interprofessionale attraverso lo sviluppo di: conoscenze (ruoli , competenze …), capacità (relazionali, di gruppo …), attitudini (mutuo rispetto, fiducia reciproca, volontà a collaborare …). Viene approfondito l’approccio pedagogico e le strategie didattiche, la valutazione e i tempi della formazione interprofessionale.

Il Presidente, a nome del Prof. Danieli, illustra le nuove modalità di pubblicazione e diffusione della nostra rivista, che prevedono un finanziamento da parte del Prof. Andrea Lenzi di quattro numeri, in via sperimentale, e  accanto all’ inserimento in rete, verrà curato l’invio del PDF di ogni numero a tutti i Presidenti, perché ne possano curare la diffusione nelle loro sedi, tramite ad esempio la pubblicazione nel sito di Facoltà e la comunicazione ai colleghi di ogni nuovo arrivo. Inoltre ciascun Presidente riceverà 20-25 copie della rivista con l’incarico di curarne, tramite la posta interna di Facoltà, la distribuzione a quelle personalità accademiche ed extra-accademiche che possano essere interessate ai temi trattati.

La prossima riunione della Conferenza si terrà a Palermo il 22 e 23 marzo 2013, con lo svolgimento di un Forum Pedagogico, secondo lo schema già collaudato positivamente a Padova.

Comments are closed.