Notizie dal CUNn.62, 2014, pp.2823,

Print Friendly, PDF & Email

Nei primi mesi del 2014 il CUN  ha incontrato il presidente della CRUI Prof. Stefano Paleari che ha esposto i punti principali su cui intende porre l’attenzione del Governo e della Comunità scientifica rispetto all’esigenze dell’Università con lo scopo di invertire il trend negativo che ha creato molte difficoltà ( finanziarie, di reclutamento e turnover, di diritto allo studio)  negli ultimi anni. Secondo il Presidente della CRUI gli aspetti essenziali su cui bisogna intervenire sono l’autonomia, la semplificazione, le misure per la competitività e la progettazione di un nuovo sistema di finanziamento. L’ampio dibattito che è seguito all’intervento ha trovato molta condivisione e volontà di approfondire tali argomenti.

Nell’incontro successivo con il Direttore del Dipartimento Prof Marco Mancini si è discusso della possibile revisione dei settori scientifico disciplinari e della rimodulazione sulle modalità di svolgimento dell’abilitazione scientifica nazionale a questi strettamente connessa. Altro argomento di discussione ha riguardato la conclusione dell’ANPRePs , quindi  della costituzione di un’unica anagrafe della ricerca con un unico sistema di inserimento dei prodotti.

Collegato  a quest’ultimo tema è l’ Open Access , su cui la commissione designata dal CUN dopo avere incontrato i rappresentanti degli Editori e della CRUI, si è fatta promotrice della formulazione di una dichiarazione congiunta CUN- CRUI  su l ’ “Accesso Aperto “ alle Pubblicazioni Scientifiche la quale propone l’attuazione di politiche coordinate e concertate fra i diversi soggetti interessati, pubblici e privati, per assicurare efficacia ed effettività a questo strumento del sapere scientifico.

Tra le diverse raccomandazioni, mozioni e pareri disponibili sul sito  HYPERLINK “http://www.cun.it” www.cun.it si segnala la Mozione sull’accreditamento dei corsi di dottorato di ricerca (29.01.2014); la Raccomandazione su finanziamento di un piano straordinario per la chiamata di professori di seconda fascia e suo effetto virtuoso sul sistema, in cui si raccomanda che si attivino le procedure per una seconda tornata del piano straordinario per la chiamata dei professori di seconda fascia, con l’obiettivo di reclutare a fine 2015, dopo la selezione locale nelle forme previste dalla legge, 4.000/5.000 nuovi professori di seconda fascia, con un impegno finanziario stimabile in circa 100 milioni di Euro a partire dal 2016. Questo contribuirebbe ad un riequilibrio del sistema incidendo favorevolmente sul reclutamento di RTD tipo B e di professori di I fascia. ( 06.02.2014)

Nel mese di febbraio, come a tutti noto, l’insediamento del nuovo governo ha comportato la sostituzione della Ministra On. Maria Chiara Carrozza con la Ministra  On. Stefania Giannini che il CUN incontrerà in una delle prossime adunanze.  Alla nuova Ministra sono state indirizzate la Raccomandazione su finanziamento dei contratti di formazione medica specialistica e pubblicazione del bando di indizione del concorso  in cui si evidenzia la consistente riduzione del contingente globale di contratti di formazione medica specialistica per l’anno accademico 2012/2013 rispetto all’anno accademico 2011/2012;  si sottolinea che una ulteriore diminuzione del numero di contratti di specializzazione medica potrà determinare ripercussioni negative sulle prospettive del sistema sanitario pubblico, precludendo inoltre a molti studenti che conseguono la laurea magistrale in Medicina e Chirurgia la possibilità di proseguire l’ordinario percorso di studio verso la specializzazione medica;  si ritiene che sia ineludibile l’esigenza di provvedere al reperimento delle risorse aggiuntive necessarie all’incremento del capitolo di spesa relativo ai contratti di formazione medica specialistica a finanziamento ministeriale…. (11.03.2014) e infine una Mozione sulla scheda  Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) chiedendone di fatto una semplificazione (31.03.2014). La prossima adunanza del CUN si terrà l’8 e il 9 aprile.

Comments are closed.