Le realtà e le sfide nei Corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgian.60, 2013, p.2667

Print Friendly, PDF & Email

Abstract

In this issue has been reported the realities and challenges in Medical School Master Degrees in Italian real life scenario.

In particular, has been showed the results of seventh progress test among the Italian Medical Faculties that enrolled 18,687 students throughout the 6 years of medical training.  Furthermore, articles about the regulatory management of the Medical Schools and pedagogic mission enrich this issue.

Finally, possible curricula on “rare diseases” and on “alternative medicines” have been proposed.

Articolo

L’innovazione pedagogica, con i suoi atelier di approfondimento, rappresenta l’impegno della Conferenza Permanente dei Presidenti dei CLM di Medicina e Chirurgia nel miglioramento continuo della qualità della didattica e nella realizzazione di un’uniformità di metodi d’insegnamento e valutazione tra le varie sedi.  Il Progress Test (PT), così come il progetto On Site Visit, rappresentano invece una realtà  della Conferenza che ne ha fatto strumenti di autovalutazione sempre più obiettivi ed affidabili sulla qualità della formazione e della valutazione professionale del medico. I Gruppi di studio della Conferenza continuano a portare avanti nuove sfide come ad esempio un progetto didattico su un tema di particolare significato come quello delle Malattie rare e su quello più complicato delle Medicine alternative.

Alla luce delle notevoli e veloci innovazioni diagnostiche e terapeutiche sembra indispensabile infatti introdurre nel core curriculum dello studente di medicina il concetto di malattia rara già nei primi anni di corso e in questo numero della rivista trova spazio un contributo di un Gruppo di studio, coordinato da Silvio Scarone, sulla possibilità di inserire nella struttura curriculare un percorso formativo dedicato alle malattie rare.

Il Prof. Mantegazza in una prefazione ad un trattato di agopuntura e medicina cinese nel 2007 scrisse “Il mondo medico occidentale sta lentamente comprendendo che esiste un metodo di  interpretare la malattia e di curarla utilizzato da una quota rilevante dell’intera popolazione mondiale in Cina e in Estremo Oriente. Cercare di conoscerlo, allo scopo di utilizzarne gli aspetti positivi, riducendone i potenziali rischi, è l’atteggiamento più ragionevole che qualsiasi studioso dovrebbe avere”. E’ proprio con questo atteggiamento “scientifico” che Calogero Caruso insieme al Gruppo Medicine alternative e aspetti regolatori – monitoraggio ha condotto per la Conferenza uno studio attento, qui riportato.

Nel dossier della rivista troverete anche un documento scritto da Pietro Gallo, insieme al gruppo d’innovazione pedagogica, sul Ruolo del Presidente che racchiude importanti aspetti organizzativi-manageriali della Presidenza del CLM e si concentra sugli “attori” dell’organizzazione didattica come il coordinatore didattico e la CTP. Inoltre, a corollario di questa nuova figura manageriale, vengono aggiunti importanti aspetti di squisita natura pedagogica che vanno dalle attività formative professionalizzanti alla valutazione dell’efficacia didattica.

Per quanto riguarda il settimo Progress Test, sempre in questo numero troverete i metodi ed i risultati del PT 2012, al quale hanno partecipato 18687 studenti, risultati che confermano come il PT sia uno stumento affidabile per valutare l’acquisizione ed il mantenimento delle conoscenze di base e cliniche dei nostri studenti e che possa sicuramente prendere il posto dell’attuale Esame di abilitazione all’esercizio della professione come auspicato dalla Conferenza.

Questo numero della nostra rivista è forse uno dei più densi di contributi degli ultimi anni a significare il grande percorso che la Conferenza sta facendo e la grande partecipazione di tutti i Presidenti, vecchi e nuovi.

Siamo contenti che venga presentato a Portonovo dove il nostro Past-President, Giovanni Danieli, farà da anfitrione alla riunione congiunta delle Conferenze Permanenti delle Facoltà e delle Scuole di Medicina, organizzata dalla Università Politecnica delle Marche e dove festeggeremo i settant’anni del nostro Presidente Onorario, Luigi Frati, Magnifico Rettore della Sapienza-Università di Roma.

Comments are closed.