Dispensa 2 – La Commissione Tecnica di Programmazione didattico – pedagogica (CTP)n.71, 2016, p. 3218

Autori: Stefania Basili
Print Friendly, PDF & Email

Il CCLM istituisce una Commissione Tecnica di Programmazione didattico- pedagogica (CTP).

La CTP è presieduta dal Presidente del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale ed è costituita da docenti e, se necessario, da altri professionisti qualificati, scelti in base alle loro competenze tecniche specifiche in ambito didattico e pedagogico, riguardo alle necessità formative e alle risorse del Corso di Laurea.

La CTP è composta dal Presidente e dal/i Vicepresidente/i del Consiglio di Corso di Laurea, dai Coordinatori Didattici di Semestre, e da una rappresentanza degli studenti in parte eletti dal Consiglio di Corso di Laurea ed in parte scelti da ogni anno di corso come “uditori”. Il Presidente può integrare la CTP con non oltre tre membri, ai quali possono essere attribuite specifiche deleghe.

La CTP resta in carica per tre anni accademici, corrispondenti a quelli del Presidente.

La CTP, consultati i Coordinatori dei corsi ed i docenti dei settori scientifico-disciplinari afferenti agli ambiti disciplinari della classe, esercita le seguenti funzioni istruttorie nei confronti del CCLM, o deliberative su specifico mandato dello stesso:

  1. identifica gli obiettivi formativi del “core curriculum” ed attribuisce loro i crediti formativi, in base all’impegno temporale complessivo richiesto agli Studenti per il loro conseguimento;
  2. aggrega gli obiettivi formativi nei corsi di insegnamento che risultano funzionali alle finalità formative del CCLM;
  3. propone con il consenso degli interessati, le afferenze ai corsi di insegnamento dei professori e dei ricercatori, tenendo conto delle necessità didattiche del CCLM, delle appartenenze dei docenti ai settori scientifico-disciplinari, delle loro propensioni e del carico didattico individuale;
  4. pianifica con i Coordinatori e di concerto con i docenti l’assegnazione ai professori e ai ricercatori dei compiti didattici specifici, finalizzati al conseguimento degli obiettivi formativi di ciascun corso, garantendo nello stesso tempo l’efficacia formativa e il rispetto delle competenze individuali;
  5. individua con i docenti le metodologie didattiche adeguate al conseguimento dei singoli obiettivi didattico – formativi;
  6. organizza l’offerta di attività didattiche elettive e ne propone al CCLM l’attivazione.

La CTP, inoltre:

  • discute con i docenti la modalità di preparazione delle prove – formative e certificative – di valutazione dell’apprendimento, coerentemente con gli obiettivi formativi prefissati;
  • organizza il monitoraggio permanente di tutte le attività didattiche con la valutazione di qualità dei loro risultati, anche attraverso le valutazioni ufficialmente espresse dagli studenti;
  • promuove iniziative di aggiornamento didattico e pedagogico dei docenti, d’intesa con l’Osservatorio Didattico Permanente di Facoltà;
  • organizza un servizio permanente di tutoraggio degli studenti, al fine di facilitarne la progressione negli studi.

Al termine di ogni anno accademico la CTP è tenuta a presentare al CCLM una relazione scritta sulle attività svolte.

Le funzioni svolte dai membri la CTP sono riconosciute come compiti istituzionali e pertanto certificate dalle Autorità Accademiche come attività inerenti alla didattica.

Comments are closed.